Formazione sui rifiuti
Formazione sui rifiutiFormazione sui rifiuti
Milano
Lunedì 3 Luglio 2017
Hotel Michelangelo Milano - Piazza Luigi di Savoia, 6

relatori:

Maurizio De Paolis
(Presidente Associazione Romana di Studi Giuridici)

Sveva Rossi
(Avvocato, Foro di Padova)


Coordinamento scientifico: Paola Ficco
programma iscrizione on-line scarica il modulo d'iscrizione
Torna all'elenco

Servizi di gestione rifiuti e riforma del Codice contratti pubblici: il ruolo dei privati per finanziare e rendere efficiente il servizio pubblico

Seminario

Introduzione
La situazione economica e finanziaria del nostro Paese si connota già da alcuni anni per una serie di tagli che colpiscono in maniera pesante sopratutto i bilanci degli enti locali costantemente alla ricerca di risorse da destinare al finanziamento dei servizi resi alla collettività compresi quelli per la gestione dei rifiuti.
L’istituzione pubblica ha come scopo e missione l’erogazione di buoni servizi a favore del cittadino e il risultato della sua attività, in qualità e quantità, è direttamente proporzionale alla creazione di consenso, condizione necessaria per riaffermare il  diritto a governare degli amministratori locali.
In tale contesto un ruolo decisivo può essere svolto dai soggetti privati  attraverso variegati strumenti che consentono di sviluppare una stretta collaborazione con le Autonomie locali.

Presentazione del Seminario
Il Seminario illustra tutti gli istituti messi a disposizione dall’ordinamento giuridico dopo l’entrata in vigore del nuovo Codice dei contratti pubblici indispensabili per acquisire risorse finanziarie  private da destinare al servizio pubblico per la gestione dei rifiuti. Nel Seminario si esaminano dal punto di vista operativo gli strumenti innovativi (sponsorizzazione ordinaria, contratti di partenariato pubblico-privato, erogazioni liberali) utilizzando i quali le Autonomie locali possono ottenere consistenti  risparmi nei loro bilanci e una maggiore efficienza amministrativa in un settore rilevante come quello dei rifiuti che investe frontalmente la qualità della vita delle città. Ogni argomento è supportato da costanti richiami alla giurisprudenza più recente. 

Destinatari
Dipendenti della P.A.; Camere di Commercio; Amministratori locali; liberi professionisti (avvocati, commercialisti, ingegneri, ecc.); operatori del diritto; imprenditori del settore rifiuti (comprese le rispettive organizzazioni di categoria).


Programma

Ore 9:00 – Registrazione dei partecipanti

Ore 9:30 – Inizio dei lavori
Dott. Maurizio De Paolis
Introduzione al seminario

1) Il contratto di sponsorizzazione:
- origini storiche;
- inquadramento giuridico: fonti di diritto privato e di diritto pubblico.
2) Il contratto di sponsorizzazione ordinaria nel nuovo Codice dei contratti pubblici:
-sponsorizzazione pura, tecnica  e mista.
3) Il contratto di sponsorizzazione nel T.U. degli enti locali.
La scelta dello sponsor:
- elaborazione del progetto da sponsorizzare;
- redazione e approvazione del bando di gara o dell’avviso pubblico;
- commissione di gara;
- ricezione e valutazione delle offerte;
- eventuale acquisizione di ulteriori offerte con il meccanismo del rilancio;
- formazione della graduatoria;
- criteri di aggiudicazione nella sponsorizzazione pura, tecnica e mista.
4) La sponsorizzazione dal punto di vista delle aziende:
- la sponsorizzazione come nuovo mezzo di comunicazione  pubblicitaria;
- divieti pubblicitari (medicinali, prestazioni mediche, prodotti da fumo, ecc.);
- sponsorizzazione e comunicazione d’impresa;  
- differenze con il contratto pubblicitario.
5) La sponsorizzazione come strumento di comunicazione d’impresa:
- tecnologia informatica;
- pubblico di riferimento;
- adesione ai progetti elaborati dalla P.A. in ambito locale;
- eventi sponsorizzabili;
-  soggetti protagonisti e coprotagonisti della sponsorizzazione.
6) La sponsorizzazione come  mezzo di comunicazione istituzionale.
7) La sponsorizzazione come mezzo di marketing aziendale.
8) Obiettivi imprenditoriali perseguibili con il contratto di sponsorizzazione.
9) La sponsorizzazione dal punto di vista della P.A.:
- proposta di sponsorizzazione;
- presentazione (struttura delle schede illustrative sintetiche).
 10) Proposta di offerta:
- offerta standard;
- diritti e opportunità ulteriori a quanto presente nell’offerta standard;
- diritti e opportunità non strettamente correlati al progetto/evento/iniziativa da sponsorizzare;
- indicazione della presenza di uno o più sponsor. 

Ore 11:30 – Pausa caffè

Ore 11:45 – Ripresa dei lavori
Avv. Sveva Rossi
1) Aspetti generali del mecenatismo in Italia.
2) Mecenatismo, erogazioni liberali e accordi convenzionali:
- individuazione del mecenate;
- motivi ostativi all’accettazione della liberalità;
- accordi con istituzioni culturali, scientifiche e con i soggetti del terzo settore;
- accordi con le imprese e gli enti con scopo di lucro.
3) Aspetti fiscali delle erogazioni liberali.
4) Mecenatismo e contratto di sponsorizzazione.
5) Forme innovative di finanziamento privato:
- mecenatismo comunitario;
- piccolo mecenatismo;
- concessione di spazi pubblicitari.
6) Accollo (art. 19, comma 1, d.lgs. n. 50/2016).
7) Altre modalità di finanziamento (art. 19, comma 1, d.lgs. n. 50/2016).
8) Il ruolo delle piccole-medie imprese.
9) Partenariato pubblico-privato nel nuovo Codice dei contratti pubblici:
- procedure di affidamento;
- finanziamento del progetto;
- finanza di progetto;
- società di progetto;
- emissione di obbligazioni e di titoli di debito da parte delle società di progetto;
- privilegio sui crediti.
10) Locazione finanziaria di opere pubbliche o di pubblica utilità.
11) Contratto di disponibilità.
12) Interventi di sussidiarietà orizzontale.
13) Baratto amministrativo.
14) Cessione di immobili in cambio di opere.

Ore 13:15 – Colazione di lavoro

Ore 14:00 – Ripresa dei lavori
Dott. Maurizio De Paolis
1) Modalità per la sottoscrizione del contratto di sponsorizzazione.
2) Obblighi di pubblicità a carico della P.A.
3) Il ruolo dell’Autorità Nazionale Anticorruzione.
4) Il responsabile unico del procedimento (R. U. P.): competenze  e responsabilità (civile, penale e amministrativa-contabile per danno erariale).  
5) Analisi e commento di un regolamento comunale per la stipulazione dei contratti di sponsorizzazione con soggetti privati.

Avv. Sveva Rossi
Simulazione di casi particolari
a) Stesura di un contratto di sponsorizzazione ordinaria con oggetto un calendario per la raccolta differenziata dei rifiuti.
b) Stesura di un contratto di sponsorizzazione ordinaria con oggetto contenitori di plastica per la raccolta porta a porta dei rifiuti solidi urbani.
 
Esercitazione in aula
Inserimento di una sponsorizzazione come clausola accessoria in un contratto di appalto di servizi per la gestione dei rifiuti.

ore 17:00 – Fine dei lavori


Iscrizione al seminario

Quota di adesione
euro 300,00 + IVA euro 66,00 totale euro 366,00

La quota comprende: materiale di supporto, attestato di partecipazione, colazione di lavoro

Sconti

è previsto uno sconto per:
- abbonati alla rivista “Rifiuti - Bollettino di informazione normativa”
- abbonati al servizio “Rifiuti on-line”
- abbonati al servizio “Osservatorio di normativa ambientale”
- abbonati al servizio “Adempimenti Ambientali”

Ŕ previsto uno sconto per iscrizioni multiple

Chiusura delle iscrizioni: Venerdì 23 Giugno 2017

dopo tale data l'iscrizione Ŕ possibile solo previo contatto telefonico con la Segreteria
02.45487380 (numero diretto)

Modalità d'iscrizione

La quota di adesione deve essere versata all’atto dell’iscrizione.

Il seminario sarÓ confermato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

L’iscrizione pu˛ essere effettuata anche:
prendendo contatti telefonici
linea diretta 0245487380
inviando un fax 02 45487333
inviando una e-mail: segreteria.formazione@edapro.it

Disdetta

Il diritto di recesso potrÓ essere esercitato fino a 7 giorni lavorativi (sabato compreso) prima della data del seminario e darÓ diritto al rimborso completo della quota di adesione. Oltre tale limite, e fino al giorno precedente il seminario, il partecipante potrÓ recedere riconoscendo a Edizioni Ambiente un corrispettivo del 25% della quota di adesione. Dopo tale data, qualunque ulteriore rinuncia non darÓ diritto ad alcun rimborso.

Il recesso dovrÓ essere comunicato via e-mail alla Segreteria Organizzativa segreteria.formazione@edapro.it

╚ invece possibile sostituire in qualsiasi momento il partecipante al seminario, previa comunicazione del nuovo nominativo alla segreteria organizzativa.