EdaPro

Eda Pro propone ai manager e agli operatori gli strumenti professionali per interpretare e affrontare il sistema normativo della Gestione dei rifiuti

Milano
Lunedý 2 ottobre 2017 - Lunedý 9 ottobre 2017 - Mercoledý 18 ottobre 2017
Hotel Michelangelo Milano - Piazza Luigi di Savoia, 6

relatori:

Loredana Musmeci
(Chimico - Esperto ambientale - Istituto Superiore di SanitÓ)

Daniele Bagon
(Segretario Albo nazionale gestori ambientali della Liguria)

Leonardo Filippucci
(Avvocato in Macerata)

Gabriele Taddia
(Avvocato in Ferrara)

Andrea Sillani
(Verificatore ambientale certificato per la norma ISO 14001 ed EMAS)


Coordinamento scientifico: Paola Ficco
programma iscrizione on-line scarica il modulo d'iscrizione
Torna all'elenco
MiniMaster

Le discariche

(3 giornate)

Il Corso di alta specializzazione in materia di discariche fornisce risposta ai numerosi interrogativi che affollano l’operatività quotidiana dei gestori degli impianti di discarica, ma anche di coloro i quali conferiscono i propri rifiuti a tali impianti. Senza dimenticare chi analizza i rifiuti per capire la loro compatibilità con lo specifico impianto e le Autorità di controllo che, non di rado smarrite dinanzi al fluire di una legislazione in costante divenire, rischiano - in caso di errore - anche la loro personale posizione.

Criteri di ammissibilità e classificazione, Albo gestori, registri, formulari, Mud, Sistri, autorizzazioni, ecoreati e 231, nuova norma ISO 14001:2015. Sono questi gli ingredienti della ricetta per non sbagliare.

La discarica rappresenta un sistema invasivo e pervasivo non solo sotto il profilo ambientale e sociale ma anche sotto quello imprenditoriale e amministrativo. Il che rende assolutamente necessario non solo conoscere ma soprattutto approfondire il dettaglio della complessa disciplina che la riguarda.

Per questo motivo, il Corso di alta specializzazione in materia di discariche:

  • garantisce l’approccio multidisciplinare (tecnico, amministrativo, giuridico e giudiziario) ad un problema complesso per una soluzione complessiva che consente lo svolgimento equilibrato dell’attività imprenditoriale e di quella amministrativa e di controllo;
  • fornisce alle imprese i rudimenti in ordine ai comportamenti in caso di controllo per potersi validamente difendere.

In teoria, il ricorso allo smaltimento è residuale. Nella pratica, invece, la discarica resta ancora il principale sistema di gestione dei rifiuti italiani e la sua chiusura impegna l’impresa per i trent’anni successivi alla chiusura.

Ne deriva un sistema pesantissimo e di difficile gestione che occorre continuare a studiare nel dettaglio per non esserne travolti.

Il Corso di alta specializzazione in materia di discariche può costituire un valido supporto per la preparazione alle verifiche iniziali e periodiche previste dall’articolo 13, comma 1, Dm 3 giugno 2014, n. 120 (Regolamento Albo nazionale gestori ambientali) necessarie per l’acquisizione o il mantenimento dei requisiti per l’assunzione della carica di Responsabile tecnico nelle imprese tenute all’iscrizione a tale Albo nazionale.

I DESTINATARI

- Dipendenti Pubblica amministrazione che si occupano di queste tematiche

- Responsabili tecnici (gli argomenti trattati possono costituire un valido supporto per la preparazione alle verifiche iniziali e periodiche previste dall’articolo 13, comma 1, Dm 3 giugno 2014, n. 120 (Regolamento Albo nazionale gestori ambientali) necessarie per l’acquisizione o il mantenimento dei requisiti per l’assunzione della carica di Responsabile tecnico nelle imprese tenute all’iscrizione a tale Albo nazionale)

- Operatori del Diritto

- Ingegneri, geologi e chimici

- Consulenti aziendali


Programma

Lunedì 2 ottobre 2017

Ore 8:30 Registrazione dei partecipanti

Ore 9:00 Inizio dei lavori

Modulo n. 1 - ore 9:00/13:00

Loredana Musmeci

La discarica e la classificazione dei rifiuti

- Dlgs 13 gennaio 2003, n. 36: rifiuti ammissibili e non ammissibili in discarica

- Sistemi di monitoraggio delle discariche

- Valutazione del rischio ambientale e sanitario per le discariche ai fini derogatori

- Classificazione: nuovo sistema e peculiarità

 

Modulo n. 2 - ore 14.00-18.00

Loredana Musmeci

L’ammissibilità dei rifiuti in discarica ai fini dello smaltimento

- Dm 27 settembre 2010, aggiornato con Dm 24 giugno 2015

- Criteri di ammissibilità in discarica: chi fa cosa

- omologa, caratterizzazione di base

- verifica di conformità, verifica in loco

- Doc e Toc

- I criteri tecnici ISPRA da applicare quando il trattamento non è necessario.

Prospettive

 

 

Lunedì 9 ottobre 2017

Modulo n. 3 - ore 9.00-13.00

Daniele Bagon

Il controllo amministrativo sugli ingressi in discarica

- Formulario in ingresso

- Controlli e verifiche

- Il peso

criticità ricorrenti

soluzioni per la discarica

- Annotazione sul registro

- quando e come

- criticità ricorrenti

- soluzioni per la discarica

-   Compilazione del Mud

- criticità ricorrenti

- soluzioni per la discarica

 

 

Modulo n. 4 - ore 14.00-18.00

Daniele Bagon

Il Sistri e l’Albo nazionale Gestori ambientali

-  Sistri e discarica

- Iscrizione

- Pagamento

- criticità ricorrenti

- soluzioni per la discarica

- Funzionalità del Sistri:

- criticità ricorrenti

- soluzioni per la discarica

- Iscrizione dei trasportatori all’Albo nazionale Gestori ambientali e la delibera del Comitato del 3 novembre 2016 n. 5.

- Controlli e verifiche della discarica

 

 

Mercoledì 18 ottobre 2017

Modulo n. 5 – ore 9.00-11.00

Leonardo Filippucci

L’autorizzazione

- Autorizzazione integrata ambientale: campo di applicazione, Bat applicabili, aspetti procedurali, effetti dell’autorizzazione, garanzie finanziarie, relazione di riferimento

- Valutazione di impatto ambientale: campo di applicazione, verifica di assoggettabilità, procedura di Via, il Dlgs 30 giugno 2016, n. 127 e la riforma della conferenza di servizi, monitoraggio

- Autorizzazione unica ex articolo 208 Dlgs 3 aprile 2006, n. 152: ipotesi residuale

- Modifica dell’autorizzazione: aspetti sostanziali e procedurali

- La violazione dell’autorizzazione: provvedimenti dell’autorità competente

 

Modulo n. 6 - ore 11.15-16.00

Gabriele Taddia

Ecoreati e sistema 231: le conseguenze patrimoniali per le imprese

- L’individuazione dei soggetti penalmente responsabili nella struttura aziendale e il “Sistema 231”

- I controlli di Enti e Autorità competenti: perquisizioni, sequestri, ispezioni ed accessi. Gli obblighi e diritti dei soggetti interessati.

- Gli “ecoreati” presupposto per la responsabilità dell’Ente: analisi delle fattispecie relative alle discariche

 

Modulo n. 7 - ore 16,00-18.00

Andrea Sillani

Prevenzione del rischio: il ruolo della norma ISO 14001:2015 e del modello organizzativo 231

- Il contesto dell’organizzazione, la gestione degli obblighi di conformità e degli aspetti ambientali significativi nella nuova pianificazione del Sistema di gestione ambientale

- L’adozione del pensiero basato sul rischio nella prevenzione dei reati ambientali per le discariche

- Il Modello organizzativo 231 ed i nuovi requisiti della ISO 14001:2015

- Il ruolo degli organismi di certificazione nella validazione del Modello organizzativo 231 per le discariche

 

I diversi moduli prevedono esercitazioni in Aula, guidate dal Docente e risolte coralmente con l’apporto dell’esperienza di tutti


Iscrizione al seminario

Quota di adesione
euro 1.100,00 + IVA euro 242,00 totale euro 1.342,00

è previsto lo sconto del 20% per iscrizioni e pagamento effettuati entro il giorno: 5 Settembre 2017


La quota comprende: materiale di supporto, attestato di partecipazione, colazione di lavoro

Sconti

è previsto uno sconto per:
- abbonati alla rivista “Rifiuti - Bollettino di informazione normativa”
- abbonati al servizio “Rifiuti on-line”
- abbonati al servizio “Osservatorio di normativa ambientale”
- abbonati al servizio “Adempimenti Ambientali”

Ŕ previsto uno sconto per iscrizioni multiple

Chiusura delle iscrizioni: Martedì 26 Settembre 2017

dopo tale data l'iscrizione Ŕ possibile solo previo contatto telefonico con la Segreteria
02.45487380 (numero diretto)

Modalità d'iscrizione

La quota di adesione deve essere versata all’atto dell’iscrizione.

Il seminario sarÓ confermato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

L’iscrizione pu˛ essere effettuata anche:
prendendo contatti telefonici
linea diretta 0245487380
inviando un fax 02 45487333
inviando una e-mail: segreteria.formazione@edapro.it

Disdetta

Il diritto di recesso potrÓ essere esercitato fino a 7 giorni lavorativi (sabato compreso) prima della data del seminario e darÓ diritto al rimborso completo della quota di adesione. Oltre tale limite, e fino al giorno precedente il seminario, il partecipante potrÓ recedere riconoscendo a Edizioni Ambiente un corrispettivo del 25% della quota di adesione. Dopo tale data, qualunque ulteriore rinuncia non darÓ diritto ad alcun rimborso.

Il recesso dovrÓ essere comunicato via e-mail alla Segreteria Organizzativa segreteria.formazione@edapro.it

╚ invece possibile sostituire in qualsiasi momento il partecipante al seminario, previa comunicazione del nuovo nominativo alla segreteria organizzativa.