Eda Pro propone ai manager e agli operatori gli strumenti professionali per interpretare e affrontare il sistema normativo della Gestione dei rifiuti

Roma
Martedì 22 Maggio 2018
Centro Congressi Frentani, via dei Frentani 4

relatori:

Paola Ficco
(Avvocato ľ Giurista ambientale)

Letizia Nepi
(Segretario FISE UNIRE)

Luciano Fabbri
(Tecnico ambientale)

Con un contributo tecnico di Claudio Rispoli


Coordinamento scientifico: Paola Ficco
Un'importante agevolazione fiscale:
Ai sensi dell’articolo 54, comma 5, del Dpr 917/1986 (T.U. imposte sui redditi) dal 1░ gennaio 2017 le spese per l’iscrizione a master, corsi di formazione o di aggiornamento professionale, convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e soggiorno, sono integralmente deducibili dal reddito di lavoro autonomo entro il limite annuo di 10mila euro.
programma iscrizione on-line scarica il modulo d'iscrizione
Torna all'elenco
Seminario

Centri di raccolta comunali, problemi reali e soluzioni operative per la gestione dei rifiuti conferiti

Premessa
I centri di raccolta (detti anche “ecocentri” o “isole ecologiche” o “ecopiazzole”) sono da sempre nevralgici nel dibattito socio-ambientale, sia per le difficoltà connesse alla corretta individuazione del loro regime, sia per le potenzialità di sviluppo a essi associate.
Di recente, sono stati rilanciati grazie al cosiddetto “collegato ambientale”, che ha dato la luce ai “centri per il riuso”, appositi spazi destinati allo scambio tra i cittadini dei beni riutilizzabili e alla raccolta dei rifiuti destinati ad essere preparati per il riutilizzo. Tra norme incomplete, prassi più o meno consolidate e adempimenti non sempre semplici o conosciuti, i centri di raccolta costituiscono comunque un anello fondamentale sia nel ciclo dei rifiuti che nella cosiddetta “economia circolare”, poiché consentono il collegamento tra i cittadini/utenti del servizio e gli impianti per il trattamento e la valorizzazione dei rifiuti, tra buone abitudini ed effettivo recupero e riciclo.

Il Seminario
Una giornata seminariale con finalità tecnico-operative, che affronta i principali nodi della gestione dei centri di raccolta comunali, dalla classificazione dei rifiuti conferibili agli adempimenti e all’organizzazione degli stessi centri.
Il seminario si propone di illustrare la disciplina dei centri di raccolta comunali partendo dall’analisi delle nozioni di “raccolta” e "centro di raccolta", dei compiti del Comune e degli obblighi del gestore, per approfondire le modalità di autorizzazione di tali attività, le prescrizioni relative all'ubicazione e ai requisiti minimi degli stessi e le disposizioni che disciplinano la concreta organizzazione e gestione di queste infrastrutture. Nel corso dell'incontro si valuteranno aspetti specifici come il trasporto da e per i Cdr, gli adempimenti documentali relativi alla tracciabilità e le norme tecniche applicabili a particolari flussi di rifiuti destinati al recupero (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, rifiuti costituiti da pile e accumulatori, rifiuti di imballaggio, rifiuti classificabili come merci pericolose ai fini del trasporto, soggetti all’Adr).

Destinatari
Il Seminario è destinato in particolare a: Dipendenti degli Uffici Ambiente di Comuni, Consorzi, Enti territoriali, personale Arpa e altre autorità di controllo, Gestori pubblici e privati dei centri di raccolta. Si aggiungono, ovviamente, Imprese e Consulenti. 


Programma

Ore 9:00 – Registrazione dei partecipanti

Ore 9:30
Maria Letizia Nepi
QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO
• Disciplina dei centri di raccolta: le disposizioni del “Codice ambientale” e il Dm 8 aprile 2008
• Altre disposizioni di settore applicabili ai CdR (Raee, pile e batterie, imballaggi)
• I centri per il riuso: il “Collegato ambientale e le carenze della disciplina vigente
ADEMPIMENTI
• La realizzazione del centro di raccolta: approvazione del progetto, compatibilità con la normativa urbanistica
• La tracciabilità all’interno del centro di raccolta (schedari, registri, Mud)
• Adempimenti relativi al trasporto in ingresso e in uscita. Il formulario
• L’iscrizione all’Albo gestori ambientali

Ore 11:00 – Pausa caffè



Ore 11:15 – Ripresa dei lavori


• Soggetti che possono conferire al centro di raccolta
• Rifiuti conferibili (pericolosi/non pericolosi, domestici/non domestici) e limiti di conferimento

Ore 13:00 – Colazione di lavoro



Ore 13:45 – Ripresa dei lavori


Luciano Fabbri
ASPETTI TECNICO-GESTIONALI
• Ubicazione del Centro di Raccolta
• Requisiti tecnico-gestionali generali e per i Raee, le batterie e gli oli
• Spazi destinati ai beni riutilizzabili e alla messa in riserva dei rifiuti destinati alla preparazione per il riutilizzo
 
Paola Ficco
ASPETTI LEGALI
• Compiti e formazione degli addetti al centro di raccolta
• La responsabilità all’interno del centro di raccolta
• Vigilanza e controlli
• Criticità connesse a comportamenti anomali degli utenti

Rifiuti classificabili come merci pericolose ai fini del trasporto, soggetti all’Adr: cenni.
Sintesi ragionata delle tipologie ammissibili nei centri conformi al Dm 8 aprile 2008 a cura di Claudio Rispoli

Esercitazioni in aula

Ore 17:00 – Fine dei lavori



Iscrizione al seminario

Quota di adesione
euro 330,00 + IVA euro 72,60 totale euro 402,60

La quota comprende: materiale di supporto, attestato di partecipazione, colazione di lavoro

Sconti

è previsto uno sconto per:
- abbonati alla rivista “Rifiuti - Bollettino di informazione normativa”
- abbonati al servizio “Rifiuti on-line”
- abbonati al servizio “Osservatorio di normativa ambientale”

Ŕ previsto uno sconto per iscrizioni multiple

Chiusura delle iscrizioni: Martedì 15 Maggio 2018

dopo tale data l'iscrizione Ŕ possibile solo previo contatto telefonico con la Segreteria
02.45487380 (numero diretto)

Modalità d'iscrizione

La quota di adesione deve essere versata all’atto dell’iscrizione.

Il seminario sarÓ confermato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

L’iscrizione pu˛ essere effettuata anche:
prendendo contatti telefonici
linea diretta 0245487380
inviando un fax 02 45487333
inviando una e-mail: segreteria.formazione@edapro.it

Disdetta

Il diritto di recesso potrÓ essere esercitato fino a 7 giorni lavorativi (sabato compreso) prima della data del seminario e darÓ diritto al rimborso completo della quota di adesione. Oltre tale limite, e fino al giorno precedente il seminario, il partecipante potrÓ recedere riconoscendo a Edizioni Ambiente un corrispettivo del 25% della quota di adesione. Dopo tale data, qualunque ulteriore rinuncia non darÓ diritto ad alcun rimborso.

Il recesso dovrÓ essere comunicato via e-mail alla Segreteria Organizzativa segreteria.formazione@edapro.it

╚ invece possibile sostituire in qualsiasi momento il partecipante al seminario, previa comunicazione del nuovo nominativo alla segreteria organizzativa.