Eda Pro propone ai manager e agli operatori gli strumenti professionali per interpretare e affrontare il sistema normativo della Gestione dei rifiuti

Milano
Lunedý 1 ottobre 2018 - Martedý 2 ottobre 2018
Hotel Michelangelo Milano - Piazza Luigi di Savoia, 6

relatori:

Claudio Rispoli
(Chimico ľ Consulente ADR)

Loredana Musmeci
(Chimico - Esperto ambientale - Istituto Superiore di SanitÓ)


Coordinamento scientifico: Paola Ficco
Un'importante agevolazione fiscale:
Ai sensi dell’articolo 54, comma 5, del Dpr 917/1986 (T.U. imposte sui redditi) dal 1░ gennaio 2017 le spese per l’iscrizione a master, corsi di formazione o di aggiornamento professionale, convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e soggiorno, sono integralmente deducibili dal reddito di lavoro autonomo entro il limite annuo di 10mila euro.
programma iscrizione on-line scarica il modulo d'iscrizione
MiniMaster

Le norme sulla classificazione dei rifiuti

Estrema complessitÓ, tratti di incoerenza e applicazione assai problematica

(2 giornate)

Nella gestione dei rifiuti, la classificazione è il punto di snodo di scelte fondamentali. Soluzioni semplicistiche, inconsapevoli o non adeguatamente motivate possono esporre a grosse sanzioni. E non è sempre chiara quale sia la corretta ripartizione delle responsabilità al riguardo.

Perché un corso di specializzazione sulla classificazione?
Gli argomenti trattati nei consueti corsi trovano nel MiniMaster lo spazio che consente l’approfondimento dei livelli normativi, dei rapporti strettissimi con la sicurezza sul lavoro, l’esame di casi pratici, la proposta di strumenti documentali ben più estesi delle consuete analisi e la corretta modulazione del principio di precauzione. 

Punti qualificanti dell’incontro
Ampio spazio alle tematiche particolarmente sensibili quali l’ecotossicità e i codici speculari.
Particolare attenzione anche all’operatività in azienda: organizzazione interna e comunicazione, rapporti con i fornitori di servizi (laboratori, consulenti etc.), documentazione, esempi di strumenti gestionali, esempi pratici.
E infine un confronto sui recenti "Orientamenti tecnici" della Commissione Europea, che sembrano acuire i problemi anziché risolverli.

A chi è rivolto il MiniMaster?
Ai responsabili delle aziende che producono rifiuti. Ai responsabili tecnici e addetti di aziende che effettuano attività di trasporto, trattamento, recupero e smaltimento dei rifiuti.
Ai professionisti titolari di laboratori di analisi e ai consulenti ambientali.

MiniMaster Classificazione: due giorni di formazione altamente specializzata che consentono un vero confronto con gli  Esperti, sia sul piano teorico che di pratica gestionale.

Il Corso costituisce un valido supporto per la preparazione alle verifiche iniziali e periodiche previste dall’articolo 13, comma 1, Dm 3 giugno 2014, n. 120 (Regolamento Albo nazionale gestori ambientali) necessarie per l’acquisizione o il mantenimento dei requisiti per l’assunzione della carica di Responsabile tecnico nelle imprese tenute all’iscrizione a tale Albo nazionale.


Programma

Lunedì 1 ottobre 2018

Ore 8:30 Registrazione dei partecipanti

Modulo n. 1 - Ore 9.00-13.00

Claudio Rispoli
CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI: IL QUADRO NORMATIVO
• Gli strumenti primari: le definizioni, l’Elenco Europeo dei Rifiuti e le caratteristiche di pericolo
• Gli strumenti “secondari”: le fonti di dati
• Gli altri riferimenti indispensabili
• Approfondire l’Elenco Europeo dei Rifiuti: il criterio di provenienza e quello di concentrazione, i codici “speculari”
• Peculiarità dei criteri di classificazione dei rifiuti vigenti: rischi fisici, chimici, biologici, altri; HP additive o no, i rifiuti contenenti POP
• Problematiche della valutazione delle caratteristiche di pericolo: il campionamento, i rifiuti costituiti da oggetti etc.
• Gli orientamenti tecnici comunitari: luci ed ombre
• Le prospettive

Question time
 


 

Esempi pratici ed esercitazioni in aula

Modulo n. 2 - Ore 14.00-18.00

Claudio Rispoli
CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI: IL PERCORSO LOGICO

• Ruoli  e responsabilità nella classificazione rifiuti: chi fa cosa
• Analisi: quali, quando, come richiederle, come leggerle, esaustive o no?
• Caratterizzazione dei rifiuti: cos’è
• L’analisi non è l’unica possibilità: quali alternative?
• Impatti e ricadute gestionali
della classificazione
• La valenza delle documentazioni

Esempi pratici ed esercitazioni in aula


Martedì 2 ottobre 2018

Modulo n. 3 - Ore 9.00-13.00

Loredana Musmeci
CLASSIFICAZIONE: NUOVI SVILUPPI

• HP14: la attuale situazione normativa e tecnica
• HP14: il Regolamento (UE) 997/2017
• Esempi di classificazione dei rifiuti in base alla caratteristica di pericolo HP14
• La classificazione dei rifiuti contenenti idrocarburi, i pareri dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS)
• Metodi analitici


• Esempi pratici

Esercitazioni in Aula

Modulo n. 4 - Ore 14.00-18.00

Claudio Rispoli
IN CONCRETO IN AZIENDA
• Organizzazione interna e comunicazione
• I rapporti con i fornitori di servizi (laboratori, consulenti etc.)
• Le documentazioni
• Esempi di strumenti gestionali
• Esempi pratici

Esempi pratici ed esercitazioni in aula

 
L’ordine di trattazione degli argomenti potrà subire delle variazioni




Iscrizione

Quota di adesione
euro 850,00 + IVA euro 187,00 totale euro 1.037,00

La quota comprende: materiale di supporto, attestato di partecipazione, colazione di lavoro

Sconti

è previsto uno sconto per:
- abbonati alla rivista “Rifiuti - Bollettino di informazione normativa”
- abbonati al servizio “Rifiuti on-line”
- abbonati al servizio “Osservatorio di normativa ambientale”

Ŕ previsto uno sconto per iscrizioni multiple

Chiusura delle iscrizioni: Venerdì 21 Settembre 2018

dopo tale data l'iscrizione Ŕ possibile solo previo contatto telefonico con la Segreteria
02.45487380 (numero diretto)

Modalità d'iscrizione

La quota di adesione deve essere versata all’atto dell’iscrizione.

Il seminario sarÓ confermato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

L’iscrizione pu˛ essere effettuata anche:
prendendo contatti telefonici
linea diretta 02 45487380
inviando un fax 02 45487333
inviando una e-mail: segreteria.formazione@edapro.it

Disdetta

Il diritto di recesso potrÓ essere esercitato fino a 7 giorni lavorativi (sabato compreso) prima della data del seminario e darÓ diritto al rimborso completo della quota di adesione. Oltre tale limite, e fino al giorno precedente il seminario, il partecipante potrÓ recedere riconoscendo a Edizioni Ambiente un corrispettivo del 25% della quota di adesione. Dopo tale data, qualunque ulteriore rinuncia non darÓ diritto ad alcun rimborso.

Il recesso dovrÓ essere comunicato via e-mail alla Segreteria Organizzativa segreteria.formazione@edapro.it

╚ invece possibile sostituire in qualsiasi momento il partecipante al seminario, previa comunicazione del nuovo nominativo alla segreteria organizzativa.