Eda Pro propone ai manager e agli operatori gli strumenti professionali per interpretare e affrontare il sistema normativo della Gestione dei rifiuti

Milano
Lunedì 17 Giugno 2019
Hotel Michelangelo Milano - Piazza Luigi di Savoia, 6

relatori:

Claudio Rispoli
(Chimico - Consulente ADR)

Lucia Pellizzeri
(Chimico - Consulente ADR e RSPP)

Loredana Musmeci
(Chimico ambientale ľ Past Capo dipartimento Ambiente e connessa Prevenzione Primaria Istituto Superiore di SanitÓ)


Coordinamento scientifico: Paola Ficco
Un'importante agevolazione fiscale:
Ai sensi dell’articolo 54, comma 5, del Dpr 917/1986 (T.U. imposte sui redditi) dal 1░ gennaio 2017 le spese per l’iscrizione a master, corsi di formazione o di aggiornamento professionale, convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e soggiorno, sono integralmente deducibili dal reddito di lavoro autonomo entro il limite annuo di 10mila euro.
programma iscrizione on-line scarica il modulo d'iscrizione
Seminario

Classificazione dei rifiuti. La formazione di base

Stai iniziando ad occuparti di rifiuti? Vuoi diventare un esperto nella loro gestione? Comincia dal passo fondamentale: la classificazione.

Il seminario costituisce il primo fondamentale momento di formazione per le figure che si affacciano al delicato e vivacissimo settore della gestione dei rifiuti, e offre un utile aggiornamento a chi già conosce il tema e vuole consolidare le proprie conoscenze.

L’obiettivo è dare gli elementi per comprendere il complesso quadro normativo sulla classificazione dei rifiuti e fornire strumenti operativi di base per affrontare praticamente il processo di classificazione.

La classificazione infatti costituisce il primo passo fondamentale dell’intero processo di gestione (raccolta, trasporto, smaltimento e recupero), da cui discendono adempimenti e sanzioni specifiche.

Il tutto nella prospettiva di inserirsi professionalmente nella logica non più eludibile dell’Economia circolare.

La giornata è suddivisa in due fasi di lavoro distinte:

  • Inquadramento della disciplina vigente in materia di classificazione: gli aspetti fondamentali, la soluzione dei dubbi interpretativi, la corretta metodologia di lavoro, il tutto anche alla luce degli orientamenti tecnici sulla classificazione della Commissione UE e della Sentenza della Corte UE del 28 marzo scorso.
  • Analisi di casi concreti: per cogliere le ricadute pratiche di ogni scelta, sia nella produzione dei rifiuti che nella loro gestione.

La presentazione dei contenuti è rigorosamente aderente alla norma e alle sue applicazioni pratiche, in modo semplice e non specialistico. Gli approfondimenti successivi possono essere effettuati attraverso i Mini Master sul tema, dedicati ai professionisti del settore.


Programma

 

Ore 9:30

INQUADRAMENTO DELLA DISCIPLINA:

Claudio Rispoli

  • Gli «strumenti» normativi di base in tema di classificazione:
    • le definizioni
    • l’Elenco Europeo dei rifiuti EER
    • le caratteristiche di pericolo HP
  • L’importanza del processo di origine del rifiuto
  • Altre fonti normative o di riferimento

Ore 11:00 Pausa caffè

Loredana Musmeci

  • Il rapporto con la disciplina sulla classificazione delle sostanze e miscele pericolose: il Regolamento CLP
  • Un approfondimento sulla caratteristica di pericolo “Ecotossico”.
  • Come si classificano i rifiuti contenenti “Idrocarburi”

Ore 13:00 Colazione di lavoro

Ore 14:00

Claudio Rispoli

  • Gli Orientamenti tecnici della Commissione
  • Chi classifica?
  • Classificazione e caratterizzazione: significato e differenze.
  • Codici speculari:
    •  approfondimenti
    • La Sentenza della Corte UE 28 marzo 2019: quali impatti
    • Definizione e applicazione del principio di precauzione e del principio di proporzione

Ore 16:00

Lucia Pellizzeri

OPERATIVITA’
Analisi: quando, come e, soprattutto, perché

  • Come gestire le incertezze, le lacune e le ambiguità del quadro normativo

ESEMPI DA AMBITI DIVERSI E ESERCITAZIONI

  • Casi particolari: Rifiuti contenenti Pop, Rifiuti sanitari, Rifiuti contenenti amianto, Rifiuti di imballaggio, PCB, Oli esausti, Veicoli fuori uso, RAEE…
  • Casi di classificazione per le tipologie di rifiuti più ricorrenti
  • Esempi di analisi e di relazioni di classificazione
  • Esercitazioni in aula

Ore 17:30 Fine dei lavori


Iscrizione

Quota di adesione
euro 330,00 + IVA euro 72,60 totale euro 402,60

La quota comprende: materiale di supporto, attestato di partecipazione, colazione di lavoro

Sconti

è previsto uno sconto per:
- abbonati alla rivista “Rifiuti - Bollettino di informazione normativa”
- abbonati al servizio “Rifiuti on-line”
- abbonati al servizio “Osservatorio di normativa ambientale”

Ŕ previsto uno sconto per iscrizioni multiple

Chiusura delle iscrizioni: Lunedì 10 Giugno 2019

dopo tale data l'iscrizione Ŕ possibile solo previo contatto telefonico con la Segreteria
02.45487380 (numero diretto)

Modalità d'iscrizione

La quota di adesione deve essere versata all’atto dell’iscrizione.

L’iscrizione pu˛ essere effettuata anche:
prendendo contatti telefonici
linea diretta 02 45487380
inviando un fax 02 45487333
inviando una e-mail: segreteria.formazione@edapro.it

Il Seminario sarà confermato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Disdetta

Il diritto di recesso potrÓ essere esercitato fino a 7 giorni lavorativi (sabato compreso) prima della data del seminario e darÓ diritto al rimborso completo della quota di adesione. Oltre tale limite, e fino al giorno precedente il seminario, il partecipante potrÓ recedere riconoscendo a Edizioni Ambiente un corrispettivo del 25% della quota di adesione. Dopo tale data, qualunque ulteriore rinuncia non darÓ diritto ad alcun rimborso.

Il recesso dovrÓ essere comunicato via e-mail alla Segreteria Organizzativa segreteria.formazione@edapro.it

╚ invece possibile sostituire in qualsiasi momento il partecipante al seminario, previa comunicazione del nuovo nominativo alla segreteria organizzativa.