Eda Pro propone ai manager e agli operatori gli strumenti professionali per interpretare e affrontare il sistema normativo della Gestione dei rifiuti

Milano
Martedì 27 Maggio 2014
Atahotel Executive, Via Luigi Sturzo 45

relatori:

Francesco Arecco
(Avvocato civilista e amministrativista, Of Counsel in Macchi di Cellere e Gangemi, coordinatore scientifico della Formazione sull'Energia di Nextville)

Alessandro Casula
(Ingegnere, Dottore di ricerca, Docente presso il Politecnico di Milano. È esperto di riduzione e controllo integrato dell’inquinamento e di produzione di energia da biomasse e rifiuti. Opera come consulente per società private e pubbliche amministrazioni)

Gianpaolo Ghelardi
(Ingegnere, consulente in materia di bioenergie)

Con l'intervento di Anna Bruno, Filippo Franchetto e Francesco Petrucci della redazione normativa di Nextville

Un'importante agevolazione fiscale:
Ai sensi dell’articolo 54, comma 5, del Dpr 917/1986 (T.U. imposte sui redditi) dal 1° gennaio 2017 le spese per l’iscrizione a master, corsi di formazione o di aggiornamento professionale, convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e soggiorno, sono integralmente deducibili dal reddito di lavoro autonomo entro il limite annuo di 10mila euro.
programma iscrizione on-line
Seminario e workshop

Il biometano, una nuova importante opportunità per il biogas.

Il D.M. Sviluppo Economico 5 dicembre 2013 "Modalità di incentivazione del biometano immesso nella rete del gas naturale", era atteso da lungo tempo.

Mette le basi per un rilancio della produzione di biogas, agricolo o da Forsu – oltre che da discarica – perché fornisce lo schema incentivale per impianti nuovi o per le eccedenze di quelli già realizzati.

Alcuni dubbi che il testo normativo fa sorgere e l’assenza delle condizioni tecniche ed economiche per l'erogazione del servizio di connessione di impianti di produzione di biometano alle reti del gas naturale i cui gestori hanno obbligo di connessione di terzi rendono necessaria una analisi preventiva per poter poi essere pronti ad agire non appena queste ultime verranno pubblicate.

Il seminario curerà anche gli aspetti tecnologici della purificazione del biogas per produrre biometano secondo gli standards tecnici richiesti.

Il seminario si prefigge di descrivere lo stato dell’arte in materia, affrontare i punti incerti e, ove possibile, risolverli.

Si cercheranno di individuare gli spazi per uno sviluppo proficuo di nuove tecnologie o pratiche.

In tale visione la sessione pomeridiana verrà dedicata ad un workshop durante il quale verrà data risposta ai quesiti posti dai partecipanti e a casi emblematici portati dai relatori.

Contenuti



Il taglio del seminario è pratico e casistico, impostato sulla trattazione delle specifiche problematiche derivate dai recenti interventi legislativi. 
In particolare il seminario si pone l’obiettivo di:


• sintetizzare lo stato dell’arte delle tecnologie a disposizione per ottimizzare l’interfaccia produzione/consumi di energia elettrica;

• stabilirne il rapporto con il quadro delle regole di incentivazione e agevolazione delle FER, chiarendo i punti normativi più complessi;

• esercitare i partecipanti alla risoluzione di problemi posti dal sistema.




Metodo

Uno degli aspetti più specifici e premianti della nostra formula seminariale è la continua interazione, non solo con i docenti ma anche tra i partecipanti, che portano nel gruppo le proprie esperienze. 
E proprio per consentire la massima rispondenza del seminario alle aspettative dei partecipanti, abbiamo introdotto la possibilità che ognuno indichi un tema di particolare interesse tra quelli previsti, o che formuli – in anticipo e per iscritto – uno specifico quesito.

Con i seguenti limiti: il quesito deve essere di interesse generale, sintetico e neutrale (privo cioè di dati sensibili o riservati). I relatori selezioneranno gli argomenti più idonei al contesto, eventualmente rispondendo privatamente alle domande.
I quesiti saranno ammessi solo per iscrizioni pervenute almeno 10 giorni prima della data del seminario, per consentire l’approfondimento e la preparazione delle risposte.



>> Per le modalità di invio

I quesiti posti e l'evidenziazione dei temi di interesse dei partecipanti costituiranno una base tematica in grado di indirizzare o modificare la trattazione svolta dai relatori. Pertanto, il programma del Seminario potrà subire modifiche in relazione alle indicazioni che ci perverranno.


Programma

ore 9.30 Registrazione dei partecipanti

ore 10.00 Avvio dei lavori



 

Biogas e biometano, due profili di una unica strategia (Arecco)

Tecnologia di produzione del biometano (Ghelardi)

• cenni in merito alla produzione del biogas,
• tecnologie per la purificazione del biogas e la produzione di biometano,
• flotte a biometano: prima applicazione della tecnologia?

ore 11.30 Ripresa dei lavori

 

Profili economici ed incentivali. 
(Casula)

• il biometano e la sua incentivazione,
• scenari per nuovi impianti e per impianti esistenti,
• finanziabilità degli interventi
• esercitazione con foglio di calcolo.

Autorizzazioni e contratti per biogas e biometano. 
(Arecco)

• autorizzazioni,
• peculiarità dei contratti per la realizzazione di impianti a biogas e biometano.

ore 13.00 Colazione di lavoro
ore 14.00 Ripresa dei lavori

WORKSHOP

Risoluzione di casi prospettati dai partecipanti o forniti dai relatori

ore 16.30 Domande e Brain storming
ore 17.30 Fine dei lavori